IndiceIndice  Portale StregatPortale Stregat  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Minerale Vs. Rubinetto

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Samantha
Strega Solitaria
avatar

Numero di messaggi : 3115
Data d'iscrizione : 25.08.09
Età : 39
Località : Podenzano PC - Caramagna P.te CN

MessaggioTitolo: Minerale Vs. Rubinetto   Sab Feb 27, 2010 12:10 pm

E' in voga la concezione che l'acqua del rubinetto sia migliore di quella minerale. Lo dicono in tanti, spesso solo perchè ripetono ciò che hanno sentito dire. La verità, come sempre, è più complessa di quello che sembra.

Innanzitutto vanno tenuti presenti due fondamentali fattori: Primo: l'acqua del rubinetto è clorata, la minerale no. Secondo: le normative cui si riferiscono l'acqua potabile e quella minerale sono diverse, ed hanno soglie diverse. Potete approfondire la questione leggendo questo studio (esaustivo) sulle differenze tra le due normative, che ci dice chiaramente che a seconda del parametro considerato, una delle due è più restrittiva dell'altra.

Facciamo un esempio: L'1,2dicloro-etano (un alometano tossico) ha un valore soglia di 3 ug/L per le acque potabili e 0,1 per le minerali, ovvero un trentesimo del valore. Al contrario, il Cloruro di Vinile ha una soglia di 0,5 ug/L per le potabili, mentre non è neanche previsto (cioè non viene cercato) per le minerali.

Altri esempi si sprecano: I cianuri possono raggiungere i 50 ug/L nelle potabili ma non devono superare i 10 ug/L nelle minerali. Al contrario il Manganese non deve superare i 50ug/L nelle potabili ma può raggiungere i 500 ug/L (dieci volte!!) nelle minerali!

Tutto questo ci porta a capire cheil paragone, preso in questi termini, non ha alcun senso. Le acque minerali sgorgano da una sorgente (e rappresentano volumi d'acqua "relativamente" contenuti - o almeno dovrebbero), mentre le acque potabili vengono prelevate da acquedotti o pozzi e devono servire a una quantità impressionante di usi.
Siccome l'acqua potabile deve essere tanta, non può essere garantito che il "prodotto di base" abbia un'alta qualità, perchè altrimenti non si saprebbe dove prenderla. Inoltre, per queste ultime, c'è bisogno di un sistema di disinfezione "preventivo" che dia la possibilità all'acqua di rimanere batteriologicamente pura anche dopo essere stata spinta per centinaia di metri in tubazioni che potrebbero non essere perfettamente isolate (una contaminazione ricorrente nelle acque da potabilizzare è rappresentata dai batteri fecali: coliformi, enterococchi..).

E qui sta il punto. "Disinfettare", significa uccidere delle forme di vita (tipicamente unicellulari, batteri o protozoi). Poichè le membrane cellulari degli esseri viventi sono costituite fondamentalmente nello stesso modo, in linea di principio non esiste alcun disinfettante che non sia tossico anche per l'uomo. E' solo una questione di quantità.

A seguito della clorazione si formano composti ad effetto tossico come per esempio alometani, benzene, cianogeni, chetoni e fenoli. Ve ne potete accorgere prendendo un bicchiere di acqua del rubinetto, lasciandolo sul comodino tutta la notte e bevendolo la mattina. Se sentite un odore e un sapore disgustosi, è semplicemente perchè la degradazione del cloro molecolare ha portato alla ricombinazione dei radicali cloro con le molecole organiche, creando cospicue quantità di sostanze derivate, alcune delle quali nocive.
Ci si può chiedere allora, perchè lo si continui a usare. La risposta è semplice: perchè è considerato il male minore. Può essere sostituito con altre molecole e procedimenti (clorammina, ozonizzazione..), che comunque generano a loro volta altre classi di composti tossici (potete verificarlo in questo studio, a pag. 4).
Il mio consiglio personale dipende dai vostri gusti. Se preferite bere acqua minerale, (magari quelle a "km 0"), confrontando le etichette in modo da evitare acque con un'elevata concentrazione di nitrati (sintomo di inquinamento organico), oppure installare un apparecchio per la rimozione del cloro sotto il rubinetto di casa, fermo restando che gli apparecchi a filtro possono creare danni peggiori dei problemi che intendono risolvere, se non vengono sottoposti a manutenzione costante (ma questa è un'altra storia...).

A proposito, a questo indirizzo trovate i valori previsti dalla normativa statunitense, per confronto: http://www.epa.gov/safewater/contaminants/index.html

Fonte: http://segnaliverdi.blogspot.com/2009/01/minerale-vs-rubinetto.html

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Samantha
Strega Solitaria
avatar

Numero di messaggi : 3115
Data d'iscrizione : 25.08.09
Età : 39
Località : Podenzano PC - Caramagna P.te CN

MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   Sab Feb 27, 2010 12:16 pm

e voi bevete l'acqua cosidetta del sindaco, fate rifornimento al super oppure avete installato il purificatore sotto al lavandino?

Devo dire che qui a Podenzano sebbene tutto il resto vada a rotoli l'acqua potabile è veramente buona a differenza di altri paesi piacentini.
L'abbiamo fatta analizzare piu' di una volta e risulta anche "leggera" anche rispetto ad acque in bottiglia però stiamo valutando se installare o meno uno di quegli apparecchi da mettere sotto al lavandino che dia acqua naturale e frizzante.

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Apuleio
Strega Solitaria
avatar

Numero di messaggi : 3040
Data d'iscrizione : 07.08.09
Età : 51
Località : Pisa

MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   Sab Feb 27, 2010 1:58 pm

da me siamo andati a fasi alterne, quando ero piccolo a Pisa l'acqua arrivava dalle sorgenti sui monti lucchesi ed era buona e quella si beveva. Poi fatti bei nuovi pozzi a Pisa e acqua non solo imbevibile ma pure spesso marroncina quindi eccoci a comprarla al negozio. Ora da alcuni anni la cosa è assai migliorata anche se ormai per abitudine quella che si beve a tavola si continua a comprarla amche se io qualche volta mi attacco alla cannella e la sento bella fresca e buona.

I depuratori sotto il lavandino non mi convincono per niente......diventa un lavoro poi pure quello perchè se i filtri non li mantieni puliti è peggio che meglio.

_________________
Errare è umano,
perseverare è diabolico!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Samantha
Strega Solitaria
avatar

Numero di messaggi : 3115
Data d'iscrizione : 25.08.09
Età : 39
Località : Podenzano PC - Caramagna P.te CN

MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   Sab Feb 27, 2010 10:32 pm

Apuleio ha scritto:
da me siamo andati a fasi alterne, quando ero piccolo a Pisa l'acqua arrivava dalle sorgenti sui monti lucchesi ed era buona e quella si beveva. Poi fatti bei nuovi pozzi a Pisa e acqua non solo imbevibile ma pure spesso marroncina quindi eccoci a comprarla al negozio. Ora da alcuni anni la cosa è assai migliorata anche se ormai per abitudine quella che si beve a tavola si continua a comprarla amche se io qualche volta mi attacco alla cannella e la sento bella fresca e buona.

sai che mi hai fatto venire in mente?
quando sotto il sole d'estate si innaffiano le piante... come resistere alla tentazione di bere dalla canna quell'acqua fresca fresca.... che piacere!

Apuleio ha scritto:
I depuratori sotto il lavandino non mi convincono per niente......diventa un lavoro poi pure quello perchè se i filtri non li mantieni puliti è peggio che meglio.

infatti è quello che mi blocca... la manutenzione obbligatoria e il contratto che solitamente ti propongono fino a dieci anni....

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Apuleio
Strega Solitaria
avatar

Numero di messaggi : 3040
Data d'iscrizione : 07.08.09
Età : 51
Località : Pisa

MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   Dom Feb 28, 2010 1:02 pm

guarda in modo diverso ma per esigenze più o meno simili a lavoro nel mio reparto si fu costretti a mettere un impianto ad osmosi (il risultato è acqua priva di minerali)....miiiiiiiiii che palle se ti scordi la manutenzione ordinaria è peggio che mai!! Certo questo è ben diverso da quelli da mettere sotto il lavello....ma basta e avanza l'esperienza sopra.

_________________
Errare è umano,
perseverare è diabolico!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Morgana
Admin Strega Suprema
avatar

Numero di messaggi : 2789
Data d'iscrizione : 06.08.09
Età : 39
Località : Forks

MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   Dom Feb 28, 2010 5:05 pm

noi abbiamo la brocca che filtra l acqua ormai da quest'estate,e mi trovo bene,l acqua è buona almeno.

_________________
vola sulle ali della fantasia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://amicidipollon2.forumattivo.com
Samantha
Strega Solitaria
avatar

Numero di messaggi : 3115
Data d'iscrizione : 25.08.09
Età : 39
Località : Podenzano PC - Caramagna P.te CN

MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   Mer Mar 03, 2010 10:23 am

la brocca che filtra l'acqua? di che si tratta?

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Morgana
Admin Strega Suprema
avatar

Numero di messaggi : 2789
Data d'iscrizione : 06.08.09
Età : 39
Località : Forks

MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   Gio Mar 04, 2010 12:48 am

Ti riporto cosa ho trov a riguardo:

E’ una caraffa che contiene un particolare filtro in grado di purificare l’acqua del rubinetto di casa, rendendola piacevole al gusto, eliminando il fastidioso sapore di cloro, e riducendo alcune sostanze nocive per la salute.

Occorre sottolineare che in Italia la qualità dell’acqua del rubinetto è molto alta, tale da renderla potabile senza altri trattamenti. Resta il fatto che il gusto spesso non è gradevole, a causa del cloro disciolto e della durezza dell’acqua (calcio e magnesio). Le caraffe filtranti risolvono questo problema depurando l’acqua dal cloro e riducendone la durezza.

Come funziona?


Il funzionamento è relativamente semplice: quando si versa nella caraffa l’acqua del rubinetto, passa attraverso un “imbuto” che ha all’estremità inferiore un filtro che depura l’acqua che va a riempire il contenitore.

Il filtro è solitamente costituito da resine che attivano un processo chimico in grado di ridurre la durezza dell'acqua e la presenza di nichel, bario, cobalto e altri metalli.

Perché conviene utilizzarla?


- Risparmio: l’acqua del rubinetto ha un costo molto inferiore a quella imbottigliata (dalle 100 alle 1000 volte in meno!)

- Meno fatica: le casse d’acqua sono molto pesanti e scomode da trasportare.

- Meno inquinamento: le bottiglie di plastica generano rifiuti.

Come scegliere la caraffa filtranti.


Esistono in commercio diverse caraffe, differenti per forma, capienza e tipologia di filtro.

Per scegliere la forma caraffa che fa al caso nostro occorre valutare alcuni fattori.
Se si ha l’abitudine di tenere l’acqua in frigo conviene scegliere una caraffa dalla forma “schiacciata” e dalla capienza media, che contiene massimo 2,5 litri d’aqua (che solitamente corrispondono a circa 1,5 litri di acqua filtrata). Se non si ha questa necessità, è possibile scegliere la forma della caraffa in base all’estetica che più ci aggrada.

Per quanto riguarda la tipologia di filtro, è molto importante informarsi – prima di acquistare la caraffa – che nella nostra zona ci sia un rivenditore (farmacia, supermercato, negozio di elettrodomestici) che commercializzi i filtri che si adattano modello di caraffa cui siamo interessati. Una valida alternativa è l'acquisto su internet: solitamente acquistando on line si trovano interessanti sconti sulle confezioni di filtri formato "scorta".


Dove acquistare la caraffa filtrante.


E’ possibile trovare le caraffe filtranti nelle farmacie, negozi di elettrodomestici e su internet. I costi delle caraffe vanno dai 20 ai 40 euro. Per quanto riguarda di filtri, sono venduti in confezioni a partire da 3 filtri. Mediamente una confezione da 3 filtri (in grado di filtrare complessivamente dai 300 ai 450 litri) varia dai 18 ai 20 euro.





IO HO LA LAICA.

_________________
vola sulle ali della fantasia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://amicidipollon2.forumattivo.com
Samantha
Strega Solitaria
avatar

Numero di messaggi : 3115
Data d'iscrizione : 25.08.09
Età : 39
Località : Podenzano PC - Caramagna P.te CN

MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   Gio Mar 04, 2010 9:58 am

nn la conoscevo ma è veramente da tenere in considerazione...

nn è che hai ancora a portata di mano il link?

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Morgana
Admin Strega Suprema
avatar

Numero di messaggi : 2789
Data d'iscrizione : 06.08.09
Età : 39
Località : Forks

MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   Ven Mar 05, 2010 12:41 am

mmmm no perchè?
la trovi anche nei supermercati,tipo carrefour o simili.

_________________
vola sulle ali della fantasia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://amicidipollon2.forumattivo.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Minerale Vs. Rubinetto   

Torna in alto Andare in basso
 
Minerale Vs. Rubinetto
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: •°¤*(¯`°(ღ)( ( Mi sento Su Su Su Su ) )(ღ)°´¯)*¤°• :: ˜”°º•๑๑`Salottino dell'Eco Consiglio๑ ๑•º°”˜¨-
Andare verso: