IndiceIndice  Portale StregatPortale Stregat  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Robert Pattinson

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Morgana
Admin Strega Suprema
avatar

Numero di messaggi : 2789
Data d'iscrizione : 06.08.09
Età : 39
Località : Forks

MessaggioTitolo: Robert Pattinson   Dom Ago 16, 2009 6:18 pm

Attore inglese conosciuto soprattutto dai più giovani. Adorato dai fans di Harry Potter, è diventato famoso grazie al personaggio di Cedric Diggory, una sorta di “bello e dannato” della saga del maghetto. Superate le avventure di un mondo magico affronta quelle dell’oscurità, affila i denti e diventa il vampiro di Twilight, e trasformandosi in un simbolo del cinema fantasy contemporaneo.

Dal teatro inglese a piccoli ruoli al cinema
Appassionato fin da giovanissimo all’arte della recitazione, a 15 anni è già un attore fisso della compagnia Barnes Theatre Company di Londra. Ispirandosi a Jack Nicholson, il suo attore preferito e dedicandosi anche ad altre forme d’arte, soprattutto la musica (suona sia il pianoforte che la chitarra), tenta la fortuna presentandosi ad alcuni provini per giovani talenti. Nel 2004 viene scelto per una piccola parte in Vanity Fair di Mira Nair ma la maggior parte delle scene da lui interpretate verranno tolte in fase di montaggio. Nello stesso anno diventa uno dei protagonisti de La saga dei Nibelunghi di Uli Edel, un film tv dal grande successo di pubblico che ricalca gli stilemi della saga di Tolkien, concentrandosi sulla lotta tra il bene e il male in un mondo fantastico.

Il successo mondiale di Harry Potter
Il 2005 è l’anno della grande occasione: scritturato da Mike Newell, entra a far parte di Harry Potter e il calice di fuoco, uno degli episodi più intriganti e ben costruiti dedicati alle avventure del maghetto. Pattinson interpreta il personaggio di Cedric Diggory, uno dei migliori maghi della scuola, compagno leale di Harry Potter con il quale dovrà lottare per vincere il Torneo Tremaghi. Il ruolo lo premia con una notorietà di livello internazionale e nel giro di poco tempo diventa un idolo delle ragazzine: in fondo è bello e affascinante, e ha le carte in regola per diventare un’icona per le adolescenti di tutto il mondo. Nei due anni successivi si dedica alla televisione, dove partecipa ai film tv The Haunted Airman e The Bad Mother’s Handbook, per poi tornare al successo in Harry Potter e l’Ordine della Fenice (2007) diretto da David Yates.

La vita da vampiro in Twilight
Nel 2008 partecipa al cortometraggio The Summer House di Daisy Gili, è il protagonista della commedia How to Be di Oliver Irving e si trasforma nel pittore Salvador Dalì in Little Ashes dove vengono raccontate le vite di tre grandi artisti, Dalì appunto, Gabriel Garcia Lorca e Luis Buñuel. Da un ruolo intenso e vero come quello del grande pittore spagnolo a uno intrigante ma fantastico di Twilight di Catherine Hardwicke, tratto dal romanzo omonimo di Stephenie Meyer, dove Pattinson è un vampiro buono, innamorato di una sua coetanea che dovrà difendere dalle cattive intenzioni dei suoi compagni.

Filmografia di Robert Pattinson

New Moon

Edward lascia Bella per la sua sicurezza, e lei per sentirlo vicino a sé decide di fare sport pericolosi, e fa amicizia con un ragazzo indiano che si scopre avere anche lui avere dei poteri sovrannaturali.


HOW TO BE

Un giovane in crisi esistenziale, convince un guru Canadese ad andare a Londra e diventare il suo allenatore personale.

Twilight


Quando sua madre si accompagna con un altro uomo, Bella decide di andare a vivere con il padre, nella piovosa cittadina di Forks. Non prevede che la sua vita possa subire dei grandi cambiamenti, prevede al massimo di adattarsi. Ma nel nuovo liceo incontra Edward Cullen, un ragazzo schivo, diverso da ogni altro. Edward ha 17 anni come lei, solo che ce li ha dal 1918. È un vampiro, che però ha scelto, insieme con la sua famiglia, di non bere sangue umano ma solo animale. Bella e Edward si innamorano perdutamente, ma l’odore di lei scatena la sete di James, un vampiro nemico e niente affatto vegetariano.
La regista di Thirteen Catherine Hardwicke e la sua squadra portano sullo schermo il primo dei best-sellers di Stephenie Meyer dedicati ad un mito imperituro per definizione.
Dopo che Coppola l’aveva condotto in città, rendendolo ad un tratto moderno, Twilight riporta il vampiro nella natura, nei meravigliosi panorami dell’Olympic Rain Forest, ricollocando il desiderio primordiale in una sorta di giardino edenico in cui c’è già la colpa ma non c’è ancora il peccato.
Edward e Bella hanno diciassette anni e non potrebbero avere un’altra età. Sono sulla soglia -simbolica- della maturità, sul confine tra il mondo della fantasia e quello della realtà. “Non può essere vero”, dice lei. “Nel mio mondo lo è”, risponde lui.
Adolescente solitaria, Bella vive già di suo in un mondo a parte, in cui probabilmente sogna quello che non ha: una famiglia allargata ed unita come i Cullen, per esempio, che “sembravano usciti da un film”, dice il romanzo; un amore a cui aggrapparsi (letteralmente); un innamorato che abbia il coraggio di mostrarsi per quel che è, ovvero un essere goffo e coraggioso, e che sappia trattenersi (sessualmente) al di qua della soglia.
Film di ragazzi per i ragazzi, Twilight ha i dialoghi sciocchini del primo amore, ma anche la sua inquietudine e la sua tenerezza. Tutto ciò che è orrorifico resta fuori scena, perché è con gli occhi dell’innamorata che Bella guarda il mostro e, al suo posto, vede un viso iridescente, da star del glam rock, un essere di luce ben più angelico che demoniaco. Sulle note dei Muse, Robert Pattinson appare a questo punto l’interprete ideale per Edward, gotico e imberbe; un corpo che non ha più nulla della bestia se non la Bella: Kristen Stewart, protagonista assoluta.
Totalmente laicizzato e americanizzato (il baseball in salsa quidditch, il ballo di fine anno), il vampiro è ridotto al suo nucleo ultimo di incarnazione del desiderio esasperato dal veto; la dicotomia luce-ombra sostituita da un grigiore umido e indistinto, in linea con la malinconia dei protagonisti e la loro età di passaggio; l’espressionismo ricacciato al museo del cinema, per far posto al trionfo del romanticismo.


LITTLE ASHES
Ambientato nella Madrid degli anni Venti, il film racconta le vite di tre grandi artisti: il pittore Salvador Dalí, il regista Luis Buñuel e lo scrittore Federico García Lorca.


E infine
Harry Potter e il calice di fuoco e
La Saga dei Nibelunghi


CRITICA SU ROBERT
Si è fatto conoscere all’età di 19 anni, quando si è unito al cast di Harry Potter, nell’episodio Harry Potter e il Calice di Fuoco diretto da Mike Newell. Pattison, nel film, interpreta il ruolo di Cedric Diggory, il rappresentante ufficiale di Hogwarts nel Torneo Tremaghi, dove viene affiancato all’ultimo momento dallo stesso Harry Potter. In seguito, ha ripreso questo stesso ruolo in Harry Potter e l’Ordine della Fenice, in cui appare in un flashback. A 22 anni, Pattinson ha iniziato la sua carriera professionale interpretando un ruolo nel film di Uli Edel dal titolo La Saga dei Nibelunghi, dove appare al fianco di Sam West e Benno Furmann. Prima di approdare a TWILIGHT, dove è il protagonista maschile Edward Cullen il vampiro che ruba il cuore di Bella, Pattinson è apparso in How to Be, di Oliver Irving, vincitore del premio Slamdance’s Special Honorable Mention for Narrative Feature, oltre che nel film di Paul Morrison Little Ashes, dove interpreta il ruolo di Salvador Dalì, il protagonista della storia. [...] »



_________________
vola sulle ali della fantasia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://amicidipollon2.forumattivo.com
Streganera
Babbano
Babbano
avatar

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 16.03.11
Età : 39
Località : Germania

MessaggioTitolo: Re: Robert Pattinson   Gio Mar 17, 2011 3:10 pm

lo adorooooo!!!! bellissimo Robby....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
 
Robert Pattinson
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Che ne pensate delle teorie di Robert Lanza?
» Biocentrismo
» perchè il gatto è ateo
» La religione conquisterà il mondo, che tu lo voglia o no
» Opera internazionale del mese di settembre 2014;Robert Longo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: •·.·´¯`·.·•Mi sento Dark,Stravagante e vagamente Fuori•·.·´¯`·.·• :: All'Ombra del Crepuscolo-La Saga di Twilight-
Andare verso: